In un contesto economico caratterizzato da crescenti livelli di rischio, la capacità di fronteggiare ordinatamente gli esborsi richiesti diventa un elemento di cruciale importanza.

La concessione di credito commerciale nei confronti della propria clientela, si riflette su almeno tre aspetti della gestione aziendale:

  • il fabbisogno finanziario correlato ai maggiori investimenti in capitale circolante;
  • la definizione di una struttura organizzativa delegata a valutare e controllare il merito di credito della clientela e l’attivazione di procedure di riscossione, di gestione dei pagamenti e di eventuali insoluti;
  • la configurazione di un rischio creditizio.

È indispensabile, ai fini della sostenibilità e crescita del business, salvaguardare l’equilibrio finanziario e a far sì che l’ azienda non paghi le conseguenze di ritardi di pagamento e/o inadempienze da parte dei propri Clienti.

Fatture scadute, insoluti, crediti inesigibili o difficili da recuperare, hanno un forte impatto sulla liquidità e determinano per l’ azienda:

  • richieste di rinegoziazione sulla linea dello smobilizzo crediti, con conseguente rischio di sconfinamenti e tensioni di utilizzo negli affidamenti a revoca;
  • pagamento, alla Banca affidante, di interessi e di commissioni;
  • peggioramento dello standing creditizio derivante da segnalazione alla Centrale Rischi;
  • impiego di tempo e risorse nel tentativo di recuperare i crediti;
  • accantonamenti al fondo svalutazioni crediti e probabili future perdite su crediti;
  • aggravi fiscali su somme non incassate.

Cosa deve fare, ad esempio, l’ azienda per ridurre il rischio di credito? 

  • Delineare un’accurata Credit Policy sugli affidamenti e relativo calcolo del rischio.
  • Fare rapide previsioni sui tempi medi di incasso, sul capitale circolante e sulle esigenze di tesoreria.
  • Analizzare attentamente le richieste di riscadenziamento e di proroga dei pagamenti da parte dei Clienti.
  • Intervenire proattivamente sulle situazioni deteriorate o in fase di deterioramento, analizzando da chi provengono i ritardi e le richieste di proroghe.

Per gestire in modo efficace il flusso di cassa, ogni azienda dovrà sviluppare e realizzare un sistema efficiente atto a consentire di incassare quanto dovuto dai propri clienti in tempo debito, proteggendo così la propria liquidità, il proprio flusso cassa e i propri utili.

Una corretta gestione del credito commerciale permette di:

  • affidare il Cliente secondo classi di rischio;
  • analizzare da chi provengono i ritardi, le richieste di proroga e gli insoluti;
  • liberare capitale circolante immobilizzato in crediti commerciali;
  • migliorare il rating bancario e il rapporto con i partner commerciali;
  • valorizzare e indirizzare le risorse interne al perseguimento degli obiettivi aziendali.

Scopri cosa può fare GEAP per Te. Contattaci al 0422.55013 oppure invia una email a: commerciale@geap.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi