Il capitale circolante netto operativo (CCNo) esprime la consistenza del fabbisogno finanziario netto derivante dal ciclo operativo.

CCNo
(Capitale Circolante Netto operativo) =

Attività legate al ciclo operativo

Passività legate al ciclo operativo

E’ composto da voci che, “circolando”, si tramutano in breve tempo in entrate e/o uscite di liquidità: il totale dei crediti verso clienti più il valore delle rimanenze meno il totale dei debiti verso fornitori.

La sua funzione è quella di assorbire o generare liquidità (e quindi risorse finanziarie) agendo come una “spugna”. Quindi quando:

  • un’azienda vende e non si cura di incassare tempestivamente, anche se la banca anticipa il credito maturato verso terzi, risulterà una mancanza di risorse finanziaria;
  • aumentano le merci invendute in magazzino si stanno accumulando costi che fino a quel momento non sono serviti a generare ricavi e che saranno soggetti al rischio di svalutazione;
  • si pagano immediatamente i fornitori si può ottenere uno sconto per pagamento pronta cassa ma si hanno anche uscite corrispondenti al costo registrato.

La maggioranza delle imprese, deve fare i conti con un mercato che consente incassi più o meno dilazionati, con fornitori che esigono pagamenti a scadenze stabilite o ravvicinate e con la necessità di disporre di un adeguato assortimento per soddisfare la clientela.

Caso: Effetto “spugna” del CCNo

GEAP supporta le imprese nelle attività di prevenzione, gestione e recupero del credito. Definisce con i propri Clienti servizi tailor made a seconda delle esigenze e degli obiettivi degli stessi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi