Il codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. n. 14/2019), nella misura in cui obbliga il management ad attivarsi per introdurre in azienda procedure efficaci di individuazione tempestiva dei segnali di declino, ha rafforzato l’importanza della funzione di risk management.

Il risk management rappresenta l’insieme di processi attraverso i quali l’azienda identifica e gestisce ovvero analizza, quantifica, riduce e monitora una serie di rischi che possono potenzialmente avere un impatto significativo sulla sua attività.

Tra i principali rischi ai quali l’impresa è sottoposta vi è sicuramente quello del ritardato o mancato incasso dei crediti.

Alcune aziende, specie quelle più strutturate che operano nei confronti di clienti di dimensioni più contenute rispetto alle proprie, hanno il problema di gestire il “fido clienti” tramite opportune valutazioni, analisi e riesame periodico delle diverse posizioni.

Se concedere ad un cliente “non meritevole” un fido espone l’impresa al rischio di perdite, riconoscerlo in misura ridotta rispetto a quanto gli si potrebbe concedere la espone non solo al rischio del mancato guadagno ma anche a quello, di immagine.  Acquisendo tra le informazioni, anche, la Centrale Rischi dei principali clienti è possibile sviluppare una attenta attività di risk management sui crediti e sulle previsioni di incasso.

GEAP supporta le imprese nell’analisi della solvibilità del Cliente e nella determinazione dell’eventuale fido, nelle attività di prevenzione e di gestione dello scaduto.

A seguito dell’attività di debt collection, è autorizzata a certificare l’inesigibilità del credito a fini del recupero fiscale dello stesso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi